Tanatoprassi

Tanatoprassi

Che cos’è la tanatoprassi? Si tratta di un trattamento post-mortem ancora poco diffuso in Italia.
Consiste in una vera e propria cura igienica il cui obiettivo è quello di conservare il corpo nella trasformazione naturale che avviene dopo la morte e durante la veglia funebre.

Vi avevamo già parlato della tanatoestetica che però si differenzia dalla tanatoprassi in quanto la prima è semplicemente una cura estetica mentre la seconda assicura che non ci siano infezioni nel contatto col cadavere. Ciò permette di evitare scoli ed emissioni dagli orifizi del corpo e dare invece un aspetto più sereno al viso del defunto rendendo più semplice il momento per la famiglia e gli amici.

Come avviene la tanatoprassi

Dopo la morte il corpo vive una trasformazione profonda che può anche risultare traumatica per i familiari a causa della fuoriuscita di liquidi organici e della presenza di vapori nauseanti.

Tanatoprassi come avviene

Per evitare ciò si pratica quindi la tanatoprassi. Come avviene questo processo? Si inietta un fluido conservante nel sistema arterioso e si praticano una serie di cure e trattamenti estetici per consentire ai defunti di avere un’immagine integra.

In questo modo si elimina, o meglio si ritarda, di qualche settimana il processo di decomposizione.

Vantaggi della tanatoprassi

La tanatoprassi è un metodo di conservazione temporaneo che non va confuso con il processo di imbalsamazione.

Uno dei suoi aspetti positivi di questo trattamento post-mortem è l’accelerazione del processo di polverizzazione. Un copro trattato con la tanatoprassi infatti può tornare polvere in un tempo massimo di 10 anni, mentre nelle situazioni normali ci vorrebbero 40 anni.

Un altro vantaggio importante è quello di aiutare emotivamente la famiglia a superare questo momento difficile: migliorando l’estetica del defunto, i parenti vedono un volto sereno e senza sofferenze.

Tanatoprassi vantaggi

Importante è anche l’aiuto che questa pratica può dare alla medicina legale. Rallentando la decomposizione della salma si fissano i tessuti e le lesioni come accade nelle preparazioni istologiche, permettendo così di indagare in maniera più approfondita la causa di morte.

Dove avviene la tanatoprassi

Questa procedura viene effettuata in case funerarie apposite che devono gestire salme e tenerle per qualche periodo affinché il corpo non rimanga troppo tempo in obitorio.

In Italia non viene molto praticata. Da Logistica Funeraria troverete tecnici abilitati alla preparazione e vestizione della salma con tanatoestetica a livello nazionale; tanatoprassi a livello internazionale.

Chi si occupa della tanatoprassi

La figura professionale che si occupa di questa procedura è il tanatoprattore.

Per avvicinarsi a questa professione si devono possedere determinate conoscenze teoriche e pratiche, oltre che avere qualità morali elevate. Alla base vi deve essere il rispetto.

Esistono dei specifici corsi di formazione che si possono frequentare per poter diventare tanatoprattore. In Italia esistono alcune associazioni riconosciute:

  • A.I.T. ovvero l’Associazione Italiana di Tanatoprassi
  • I.N.I.T. ovvero l’Istituto Nazionale Italiana di Tanatoprassi

CONTATTI

Per qualsiasi domanda o dubbio contattaci.

Logistica Funeraria – Via Segesta, 12 – 00179 Roma (IT)
Telefono: 06 77 0003
Mail: info@logisticafuneraria.it

Seguici anche sui Social Network!

Instagram: @logistica_funeraria_
Facebook: Logistica Funeraria

> Funerale economico Roma > Costo Funerale Cremazione Roma
> Funerale economico Roma Est > Costo Funerale Economico Roma
> Cremazione San Giovanni > Tumulazione Roma
> Funerale Roma Centro > Vestizione Salma Roma
> Servizi Funebri Roma> Pompe Funebri Roma
> Onoranze funebri Roma > Preventivo Funerale Roma
> Funerali economici Roma > Prezzi Funerali Roma
> Agenzia funebre Roma > Prezzo Funerali Roma
> Agenzia funebre San Giovanni> Dispersione Ceneri Roma
> Onoranze funebri San Giovanni> Inumazione Roma
> Funerale a Roma> Fiori Funerale Roma

Torna su