Becchino

becchino

Il becchino ha un ruolo chiave durante lo svolgimenti di  un funerale. 

Con questo termine si indica una persona che collabora con un’agenzia funebre. Il suo compito è quello di seppellire i morti durante il rito funebre. 

Il termine prende le sue origini dall’osservazione della natura. Esistono infatti degli insetti coleotteri che seppelliscono topi e altri piccoli animali, per poi deporvi le uova. Secondo altre fonti invece il termine deriva dal Medioevo, quando gli impresari di pompe funebri pizzicavano (o beccavano) i talloni dei cadaveri – per accertarsi della loro effettiva morte.

Qual è il ruolo del becchino?

Oltre a seppellire la salma, talvolta il becchino si occupa della traslazione della bara, oltre che dell’esumazione e dell’estumulazione o tumulazione del defunto.

Il ruolo del becchino è fondamentale. È necessario che chi lo ricopre sia gentile e cordiale, attento alle esigenze dei familiari del defunto. Il rispetto di chi sta soffrendo dovrebbe essere per lui o lei la priorità. In ogni caso prima di essere “operativi” in tal senso è indispensabile fare un corso di formazione e di qualifica. Una volta superato lo stesso ci si può candidare per posizioni lavorative analoghe, sia in agenzie funebri private che per quelle comunali. In quest’ultimo caso bisogna affrontare un concorso tramite bando pubblico.

il becchino

Il becchino: ieri e oggi

Il rito di seppellire i propri affetti defunti risale all’alba dei tempi, ancor prima dell’avvento della religione cristiana per esempio. Per cui la figura del becchino ha origini antichissime. Da sempre infatti (specie in occidente) si usa dare un ultimo saluto a coloro che abbiamo amato, prima di lasciarli per sempre. La cultura religiosa occidentale poi ha dato nuova vita a questa figura professionale, divenuta ormai indispensabile per ogni tipo di rito funebre. 

Oggi il compito del becchino è leggermente cambiato. Un tempo doveva assicurarsi anche della morte effettiva della salma, compito che oggi svolgono medici e professionisti sanitari. Ciò che è rimasto invariato è il suo ruolo esecutivo, e la vicinanza che deve dimostrare ai parenti e amici dei defunti. 

Bisogna avere passione per il proprio mestiere: fare il becchino non significa solo trasportare un corpo anonimo, o consigliare la miglior bara per esempio. È un lavoro molto umano, che va svolto un po’ come una missione. Da Logistica Funeraria crediamo fermamente che mostrare rispetto per il dolore e vicinanza alle vittime dello stesso sia fondamentale per svolgere bene il nostro ruolo.

Funerale Roma di Logistica Funeraria

Da Logistica Funeraria ci occupiamo di tutto quello che riguarda l’organizzazione e l’esecuzione del funerale. 

I nostri servizi:

Per qualsiasi domanda o dubbio contattaci.

Logistica Funeraria – Via Segesta, 12 – 00179 Roma (IT)
Telefono: 06 77 0003
Mail: info@logisticafuneraria.it

Seguici anche sui Social Network!

Instagram: @logistica_funeraria_
Facebook: Logistica Funeraria

Torna su