Cremazione in Italia

Cremazione in Italia

Cremazione in Italia, tra leggi e regolamento

Sempre più persone desiderano sottoscrivere questo servizio, e la percentuale cremazione in Italia è in forte aumento. Parenti e amici della vittima possono scegliere autonomamente questa opzione, oppure ascoltare le ultime volontà del defunto. Anche in una città grande come Roma le richieste della cremazione sono sempre di più, tanto che molte famiglie prediligono questo metodo di sepoltura alla classica inumazione.

In questo articolo spieghiamo tutte le leggi e le norme che regolano la cremazione in Italia. Se al termine della lettura dovessi avere ancora dubbi e perplessità non esitare a contattarci.

Come avviene la cremazione in Italia?

Il primo caso di cremazione in Italia risale al 1887: origini antichissime, per una pratica che ancora oggi è diffusissima – seconda solo all’inumazione. Attualmente è disciplinata dal Regolamento di polizia mortuaria, nel D.P.R. n 285/1990, e dalla Legge n 130/2001. Queste normative indicano che la cremazione deve essere autorizzata dal sindaco del comune in cui avvengono le esequie.

Possono avanzare richiesta di cremazione i coniugi e i parenti prossimi della vittima, oppure ne può fare espressa richiesta il defunto stesso nel testamento. In ogni caso si fa fede a un atto scritto. In Italia ci sono anche delle associazioni riconosciute, che hanno tra i propri fini proprio quello della cremazione post mortem di chi vi aderisce. Se il defunto ne fa parte dovrà redigere un documento di suo pugno, oppure chiedere a due testimoni di farlo per lui (se non è in grado di essere autonomo nella scrittura), in cui esprime chiaramente le sue volontà. Il presidente dell’associazione deve approvare e convalidare quanto scritto.

Cremazione in Italia: documenti necessari

Per poter richiedere la cremazione nel territorio nazionale sono indispensabili una serie di documenti, tra cui:

  • Un certificato in carta libera scritto dal medico (curante o necroscopo) con la sua firma autenticata. Questo foglio serve ad accertare che la morte non è avvenuta per reato
  • Se il decesso si verifica in circostanze sospette, o comunque improvvise, sarà necessario anche il nulla-osta dell’Autorità Giudiziaria per procedere con la cremazione.

Cremazione e chiesa cattolica

Un tempo la chiesa cattolica rinnegava la pratica della cremazione. Dopo anni di avversione finalmente la chiesa ha cambiato opinione, e al giorno d’oggi permette ai suoi fedeli questa pratica. Nonostante questo il codice di diritto canonico consiglia comunque il seppellimento, per dar modo ai cari del defunto di compiangerlo nel tempo a venire. 

In ogni caso la chiesa cattolica non riconosce lo spargimento delle ceneri, in quanto è simbolo di un altro tipo di religiosità. 

Cremazione in Italia logistica

Cremazione in Italia: spargere le ceneri è legale?

Dopo aver posto nel crematorio l’intero feretro, si procede con la raccolta delle ceneri. I resti del defunto vengono poi collocati in un’urna cineraria, indicando tutti i dati anagrafici e personali del proprietario del corpo appena cremato. Cosa farne poi di queste urne? Si possono tenere in casa, o collocare all’interno del cimitero, dove è presente un’area adibita appositamente allo scopo. 

Se però il testamento lo prevede è possibile anche disperdere le ceneri del diretto interessato. Ovviamente non si possono spargere ovunque, ma soltanto in determinate aree all’interno dei cimiteri, oppure in aree private all’aperto (purché il proprietario ne dia il consenso scritto), e in natura (in fiumi, laghi, boschi o mare).

 

Quanto costa una cremazione in Italia?

La cremazione in Italia ha costi ridotti rispetto all’organizzazione di un normale rito funebre. Il costo può variare, a seconda del luogo, dell’agenzia funebre, e di quello di cui hai bisogno. Puoi contattarci quando vuoi per un preventivo gratuito.

Cremazione in Italia: preventivo gratuito

Da Logistica Funeraria ci occupiamo di tutto quello che ruota attorno all’organizzazione e l’esecuzione di un rito funebre, anche tramite cremazione. Contattaci per avere maggiori informazioni a riguardo, o per un preventivo gratuito e senza impegno.

Vieni a trovarci nella nostra agenzia funebre a Roma per scoprire tutti i dettagli, e richiedere un preventivo gratuito e senza impegno. Ti aspettiamo.

I nostri servizi

Contatti

Per qualsiasi domanda o dubbio contattaci.

Logistica Funeraria – Via Segesta, 12 – 00179 Roma (IT)
Telefono: 06 77 0003
Mail: info@logisticafuneraria.it

Seguici anche sui Social Network!

Instagram: @logistica_funeraria_
Facebook: Logistica Funeraria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su