Commemorare defunti in Italia

commemorare defunti in italia

Commemorare defunti in Italia

In questo mese di Novembre, notoriamente dedicato alla memoria di chi è venuto a mancare, la commemorazione dei defunti assume diverse forme e costumi in Italia a seconda delle regioni.

In questo articolo vogliamo soffermarci sulle tradizioni regionali con cui da moltissimo tempo si commemorano i defunti nel nostro Paese.

Commemorare defunti in italia

La perdita di una persona cara è un momento in cui diverse sensazioni e sentimenti vengono a galla, dalla tristezza e la desolazione, alla rabbia e la frustrazione. Si tratta di un trauma emotivo importante che passa attraverso diversi stadi di accettazione, e chiaramente non è né quantificabile il dolore provato né quanto questo possa durare. L’elaborazione di un lutto è un processo personale, che varia da affetto ad affetto come da persona a persona.

Ogni cultura poi ha diversi modi per accettare il lutto o per commemorare la memoria dei defunti; in alcune religioni il rito funebre si trasforma in una festa che celebra il defunto piuttosto che in un triste evento di perdita, in altre le salme vengono accompagnate simbolicamente nell’aldilà adagiandoli nei fiumi osservandoli andar via con lo scorrere dell’acqua, altri hanno particolari giornate di commemorazione in cui ci si maschera e si festeggiano i morti come per il famosissimo Dia del los Muertos messicano.

Commemorare defunti in Italia: Di regione in regione

Nel nostro Paese, probabilmente per formazione culturale, la morte non è mai una celebrazione di chi non c’è più ma solo un momento di dolore per chi non è più tra noi, in cui stringersi tra l’affetto dei cari e affrontare insieme il senso di vuoto lasciato dalla perdita.

Abbiamo però anche noi abitudini ed usanze particolari per commemorare i defunti, andiamo a vederle da regione a regione:

Commemorare defunti in Italia del Sud

In Campania c’è una ricca varietà di riti funebri per la commemorazione dei defunti,  come il lasciare sulla tavola della cucina un bicchiere di vino, acqua, pane, un pezzo di baccalà ed altri omaggi durante la notte tra l’1 e il 2 Novembre per favorire il passaggio dei defunti verso l’aldilà. In Calabria si usa lasciare la tavola imbandita per servire la “cena” al defunto, insieme all’immancabile dolce tipico che prende il nome di “dita degli apostoli”. In Puglia invece si preparano i “sansanelli”, dei biscottini tipici.

Infine in Sicilia – specie a Palermo – si consumano i “frutti di Martorana” dei dolci caratteristici che di solito si preparano il 2 Novembre.

Commemorare defunti in Italia Al Centro

Roma nel passato, si usava mangiare vicino alla tomba del defunto per tenergli compagnia. In Toscana il pasto è a base dei biscotti chiamati “ossa di morto”, mentre in Umbria si usa consumare gli “stinchetti di morti” – dolci a forma di fave. In Abruzzo si imbandisce la tavola, e si cena a lume di tanti cerini lasciati accesi alle finestre. In Molise si serve una cena particolare, detta “convito”, il cui piatto principale sono delle lasagne alla verza. 

Inoltre in Abruzzo Molise non si piange nella notte di fronte al defunto, per evitare che le lacrime appesantiscano il trapasso della sua anima all’altro mondo.

Commemorare defunti in Italia del nord

Anche il nord è ricco di tradizioni. In Valle d’Aosta per esempio si lasciano dei manicaretti per i defunti, che se non dovessero trovarne sarebbero responsabili di un forte vento in città. In Piemonte si lascia un posto in più a tavola, e dopo aver cenato si va in cimitero – per lasciare che i defunti si riposino. In Lombardia si scava una zucca e la si riempie di vino, per poi lasciarla sul davanzale. In questa occasione si mangia il “pan dei morti”, un tipo di biscotto molto simile all’amaretto natalizio. 

Le campane suonano per chiamare le anime in Trentino, mentre in casa si lascia la tavola apparecchiata e il focolare acceso per i defunti. In Friuli si fanno delle processioni notturne verso i santuari. Castagne bollite e fave si consumano in Liguria, mentre in Emilia Romagna si lascia un pasto caldo ai poveri che ne chiedono uno.

Commemorare defunti in Italia

CONTATTI        

Per qualsiasi domanda o dubbio contattaci.

Logistica Funeraria – Via Segesta, 12 – 00179 Roma (IT)
Telefono: 06 77 0003
Mail: info@logisticafuneraria.it

Seguici anche sui Social Network!

Instagram: @logistica_funeraria_
Facebook: Logistica Funeraria

> Funerale economico Roma > Costo Funerale Cremazione Roma
> Funerale economico Roma Est > Costo Funerale Economico Roma
> Cremazione San Giovanni > Tumulazione Roma
> Funerale Roma Centro > Vestizione Salma Roma
> Servizi Funebri Roma> Pompe Funebri Roma
> Onoranze funebri Roma > Preventivo Funerale Roma
> Funerali economici Roma > Prezzi Funerali Roma
> Agenzia funebre Roma > Prezzo Funerali Roma
> Agenzia funebre San Giovanni> Dispersione Ceneri Roma
> Onoranze funebri San Giovanni> Inumazione Roma
> Funerale a Roma> Fiori Funerale Roma

Torna su