Epitaffio

epitaffio

Epitaffio: ecco cos’è e perché è così importante?

Il significato di questo termine è, letteralmente, “ciò che sta sopra il sepolcro”. La parola deriva dal greco antico, anche se nell’Antica Grecia con tale termine si era soliti indicare il discorso che veniva pronunciato in un rito funebre per commemorare il defunto. La parola ha cambiato il significato nel corso del tempo, fino a giungere a quello attuale. Oggi per epitaffio si intende la frase che viene incisa sulla lapide di un defunto. Si omaggia chi è dipartito con un verso o una frase a effetto, che racchiude ciò che quella persona ha significato in vita per i suoi cari.

Molti artisti noti hanno composto da sé il proprio epitaffio, trasformando quella semplice frase in un messaggio da lasciare ai posteri.

Il messaggio dell’epitaffio

Ora che sai cosa significa avrai capito anche il suo valore: l’epitaffio è importantissimo, in quanto è una frase che rimarrà nel tempo, a disposizione di chiunque visiti il cimitero e ci si imbatte. Ha un duplice significato quindi: fa riflettere chi lo legge, ed è un modo per ricordare chi non c’è più.

La scelta del messaggio quindi è fondamentale: come vuoi ricordare il tuo caro? In che modo vuoi che appaia a chiunque passi davanti la sua lapide?

Molti cimiteri hanno esposto all’entrata delle frasi a effetto o epitaffi. Le variazioni sono molte, ma il senso è sempre lo stesso: la vita finisce sempre con la morte, ed è una ruota che nessuno può fermare. Lo scopo è quello di far riflettere chi legge, spingendolo a interrogarsi sulla provvisorietà della vita e sulla sua fugacità.

L’epitaffio rappresenta l’immortalità: è una frase incisa su pietra che resterà esattamente dov’è, nei secoli a venire.

epitaffio di Logistica Funeraria

Usa l’ironia per sdrammatizzare

Moltissimi degli epitaffi più celebri sono noti per l’ironia che esprimono. Curioso a pensarci bene! In fondo però utilizzare l’ironia per sdrammatizzare in un contesto tanto cupo come quello di un cimitero, può essere la scelta vincente. 

Regalare un sorriso a chi legge l’epitaffio è un modo per sottolineare gli aspetti contraddittori e meravigliosi di questo viaggio chiamato vita.

Noto per esempio l’epitaffio di Gianfranco Funari, che recita “Ho smesso di fumare”.

Epitaffi celebri

Edgar Lee Master nella sua Antologia di Spoon River sfrutta proprio gli epitaffi per parlare della vita dei suoi personaggi. Li presenta così, leggendo ciò per cui saranno sempre ricordati. Questa romanticizzazione dell’epitaffio è comune, tanto che alcuni personaggi celebri ne hanno scritto uno davvero memorabile. Ecco qualche esempio!

Epitaffio di Charles Bukowski
“Non provarci”, sembra quasi dire di non pensarci ma di agire!

Epitaffio di Leonardo Sciascia
“Ce ne ricorderemo, di questo pianeta”, come a celebrare la follia e la bellezza di questa vita.

Epitaffio: ti aiutiamo noi di Logistica Funeraria

Se hai difficoltà a scrivere un epitaffio ti aiutiamo noi! Siamo pronti a supportarti in tutto ciò che riguarda il rito funebre. Contattaci per saperne di più!

Logistica Funeraria
Via Segesta, 12 – 00179 Roma (IT)
Telefono: 06 77 0003
Mail: info@logisticafuneraria.it

Seguici anche sui social! 
Facebook: Logistica Funeraria
Instagram: @logistica_funeraria_

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su